Attendere prego...

Test Universitari Gratuiti

Psicologia
TEST gratuiti
Codice: PSGL73

Logica

  1. Il business elettronico è alla seconda rivoluzione. Può sembrare quasi un paradosso, per un business che nei Paesi più avanzati può essere considerato appena agli inizi, nonostante i già alti volumi di traffico. Le più recenti analisi mettono in evidenza che, nell'ambito del canale che vede scorrere le merci tra produttore e distributore, gli equilibri tradizionali tendono ad alterarsi, dando luogo a spazi, opportunità di business e nuove figure. Al fondo c'è la consapevolezza che si sia oggi di fronte a trasformazioni talmente radicali del business della distribuzione che non tutte le sfumature sono oggi ben chiare agli stessi operatori del mercato. Tutte da valutare, poi, le scelte di operatori nati come totalmente votati al business del commercio elettronico e ora molto interessati anche alle reti tradizionali di vendita. Insomma è chiaro a tutti che il business del commercio elettronico è una parte rilevante del futuro della distribuzione. Sono tutte da esplorare le possibilità di sviluppo di nuovi servizi legati alle relazioni online. I settori che stanno tirando di più sono rappresentati in questo momento dai servizi finanziari, dal software e dal turismo. La possibilità di operare in rete sta determinando
    profonde trasformazioni anche nell'organizzazione del lavoro bancario.
     

    In questo momento i settori che stanno tirando di più:

    1. sono quelli che si occupano dello sviluppo di nuovi servizi legati alle relazioni online
    2. si stanno orientando verso scelte tradizionali nell'ambito distribuzione delle merci
    3. sono quello del software, quello del turismo e quello dei servizi finanziari
    4.  non hanno subito alterazioni degli equilibri nell'ambito del canale produttore - distributore
    5. nessuna delle alternative proposte
  2. La nascita di nuove figure professionali:

    1. sarà possibile solo in quei settori, come quello del turismo, che tirano di più
    2. sarà possibile solo nell'ambito di quelle imprese che adottano canali tradizionali di distribuzione
    3. non è certamente legata allo sviluppo del business elettronico
    4.  dipenderà esclusivamente dallo sviluppo di nuovi servizi legati alle relazioni online
    5. nessuna delle alternative proposte
  3. Nei Paesi avanzati il business elettronico:

    1. è appena cominciato, mentre da noi è già alla sua seconda rivoluzione
    2. registra alti volumi di traffico
    3. ha coinvolto operatori di solito totalmente dediti alle reti di vendita tradizionali
    4. ha determinato profonde trasformazioni soprattutto nell'organizzazione del lavoro bancario
    5. nessuna delle alternative proposte
  4. Per quanto riguarda il futuro della distribuzione:

    1. sono già chiare agli operatori tutte le possibilità e le potenzialità che questo settore è in grado di offrire
    2. sarà necessario sostituire anche i servizi legati alle relazioni online
    3. molti operatori torneranno ad usare i tradizionali canali distributivi
    4. il business del commercio elettronico avrà un notevole peso
    5. nessuna delle alternative proposte
  5. La Borsa di New York (Nyse) è nata nel 1792 e nel corso dei decenni è diventata il più grande mercato mobiliare del mondo, dove oggi sono quotate sia le grandi, medie e piccole aziende americane, sia i principali gruppi industriali e finanziari europei e asiatici. La presenza delle imprese non americane ha fatto registrare una notevole impennata. Uno dei criteri fondamentali che le imprese devono rispettare per operare nella Borsa di New York è quello della trasparenza. Le possibilità e la facilità di investimento all'interno del mercato della Borsa di New York sono abbastanza agevoli anche per chi opera dall'Europa. La negoziazione dei titoli viene condotta attraverso un meccanismo d'asta tra i membri della borsa (broker), che operano sul mercato su commissione da parte di investitori privati o istituzionali, e alcuni operatori specialisti che hanno la responsabilità di gestire i titoli di una società quotata e che si fanno garanti della transazione (devono cioè coprire eventuali ordini inevasi per evitare forti destabilizzazioni e oscillazioni dei prezzi delle azioni). Questa tipologia di mercato garantisce, in linea di massima, una maggiore stabilità e sicurezza per gli investitori ed un corretto equilibrio tra domanda e offerta. Per aprirsi ulteriormente all'internazionalizzazione il Nyse ha annunciato il graduale passaggio dal sistema dei sedicesimi a quello dei decimali per la quotazione dei titoli. Il sistema dei decimali è adottato da tutte le altre piazze borsistiche mondiali, ma è osteggiato dai broker statunitensi che ritengono di avere maggior potere contrattuale (che si traduce in maggiori margini di guadagno) con il sistema dei sedicesimi.
     

    Per evitare forti destabilizzazioni ed oscillazioni dei prezzi delle azioni:

    1. i broker si fanno garanti delle transazioni
    2. gli operatori specialisti si fanno garanti delle transazioni
    3. si impone alle imprese di rispettare il criterio della trasparenza
    4. si rendono agevoli gli investimenti anche per chi opera dall'Europa
    5. nessuna delle alternative proposte
  6. Le negoziazioni dei titoli vengono condotte:

    1. con un meccanismo d'asta tra gli operatori specialisti, che gestiscono i titoli di società quotate e si fanno garanti della transazione, e gli investitori
    2. con un meccanismo d'asta tra i broker e gli investitori
    3. tramite il trading online in modo che, gli investitori possano agire in maniera autonoma e diretta
    4. per mezzo di un meccanismo d'asta pubblica alla quale può partecipare chiunque
    5. nessuna delle alternative proposte
  7. Alla Borsa di New York sono attualmente quotate:

    1. le piccole, medie e grandi aziende americane, europee ed asiatiche
    2. le piccole, medie e grandi aziende americane ed i più importanti gruppi finanziari ed industriali europei e asiatici
    3. soprattutto grandi aziende americane ed i gruppi finanziari europei
    4. esclusivamente le piccole, medie e grandi aziende americane e giapponesi
    5. nessuna delle alternative proposte
  8. Grazie alla presenza delle imprese non americane:

    1.  è garantito un maggiore equilibrio dei prezzi
    2. è diventato più facile ed agevole investire per chi opera in Europa
    3. si è registrata al Nyse una notevole impennata
    4. si è registrata alla Borsa di New York una notevole flessione
    5. nessuna delle alternative proposte
  9. La strategia di mercato adottata dal Nyse tende anche a garantire:

    1.  il rafforzamento delle imprese non americane
    2. iI rafforzamento delle imprese americane
    3. stabilità e sicurezza per gli investitori
    4.  l'affidabilità delle imprese quotate in borsa
    5. nessuna delle alternative proposte
  10. Con l'intento di aprirsi ancora di più all'internazionalizzazione, il Nyse ha annunciato che:

    1. d'ora in poi opererà secondo il criterio della trasparenza
    2.  osteggerà l'adozione del sistema dei decimali per la quotazione dei titoli
    3. dalla diminuzione delle esportazioni di materie prime
    4. dall'aumento delle importazioni di prodotti finiti dai paesi industrializzati
    5. nessuna delle alternative proposte