Attendere prego...

Test Universitari Gratuiti

Odontoiatria
TEST gratuiti
Codice: ODL61

Logica

  1. Il miglioramento della competitività delle produzioni italiane è derivato in passato da incrementi di produttività ottenuti mediante il risparmio dei fattori produttivi utilizzati, meno frequentemente da rilevanti innovazioni dei beni e servizi offerti. Con il procedere della globalizzazione, da più parti viene segnalato il ritardo con il quale la competitività della nostra economia progredisce nei confronti dei Paesi con i quali ci si trova a concorrere per la conquista di quote di mercato. Rischiamo così di subire un costante, sebbene lento, spiazzamento delle nostre produzioni, data la minore capacità di contrastare con incrementi di produttività gli aggravamenti dei costi, per ora non consistenti, ma presenti e continui. Lo spiazzamento avviene soprattutto a favore di Paesi capaci di offrire beni sostanzialmente fungibili con i nostri, ma ottenuti sopportando costi molto più bassi.
     

    L'innovazione di beni e servizi:

    1. permette di contrastare gli aggravamenti dei costi
    2. permette, ai Paesi con i quali ci troviamo a competere, di progredire più velocemente di noi
    3. è il fattore chiave per la conquista di quote di mercato
    4. causa aggravamenti dei costi, ma non garantisce incrementi di produttività
    5. nessuna delle alternative proposte
  2. Lo spiazzamento delle nostre produzioni, rispetto a quelle dei Paesi concorrenti:

    1. potrebbe verificarsi molto rapidamente
    2. è dovuto all'incapacità di contrastare gli aggravamenti dei costi
    3. avviene soprattutto in favore di quei Paesi in grado di offrire prodotti più innovativi
    4. è causato dai costi consistenti causati dal processo di globalizzazione
    5. nessuna delle alternative proposte
  3. Gli indizi di un crescente interesse per i beni di lusso sono molti e consistenti. Il termine lusso, però, appare inadeguato a connotare soltanto il costo elevato di una tipologia di beni; va considerato anche in relazione alle motivazioni all'acquisto tanto diverse rispetto al passato. La differenza sostanziale è che, anziché iscriversi nei vecchi codici dell'ostentazione, il lusso mobilita oggi motivazioni prevalentemente autoriferite. E, inoltre, a differenza di un tempo, il lusso appare sempre meno come una prerogativa per pochi. Sono numerosi coloro che, pur non caratterizzandosi per redditi particolarmente elevati, optano per prodotti di lusso limitatamente a singole scelte di consumo. E' sempre più frequente costatare infatti, nei prodotti top di gamma, acquirenti che, sulla base del reddito disponibile, difficilmente sarebbero ascrivibili al target. Come se ciascuno rivendicasse per singole scelte - un orologio, un'auto, una vacanza, un abito - il diritto/dovere di concedersi il meglio.
     

    Oggi, a differenza di un tempo:

    1.  il lusso è sempre più una prerogativa per pochi
    2.  l'interesse per i beni di lusso appare in forte diminuzione
    3. il lusso è soprattutto ostentazione di benessere
    4.  i beni cosiddetti di lusso sono di qualità scadente
    5.  nessuna delle alternative proposte
  4. E' sempre più frequente constatare che molti acquirenti:

    1. pur avendo redditi elevati, non optano per prodotti di lusso neanche per singole scelte di consumo
    2. pur non avendo redditi particolarmente elevati, optano per prodotti di lusso per singole scelte di consumo
    3. non scelgono prodotti top di gamma pur essendo ascrivibili al relativo target
    4. scelgono una tipologia di beni di costo poco elevato
    5. nessuna delle alternative proposte
  5. L'interesse per l'acquisto di beni di lusso:

    1. è diminuito rispetto al passato pur essendo aumentato il benessere degli acquirenti
    2.  appare ancora limitato a coloro che si caratterizzano per redditi particolarmente elevati
    3. appare crescente anche se le motivazioni degli acquirenti sono cambiate rispetto al passato
    4. è comunque ancora da iscriversi nei codici dell'ostentazione
    5. nessuna delle alternative proposte
  6. Molti acquirenti di prodotti top di gamma:

    1. considerando il reddito disponibile, non sembrerebbero essere ascrivibili al relativo target
    2.  sono meno attenti che nel passato alla qualità del prodotto scelto
    3. optano per beni di lusso per ogni scelta di consumo
    4. hanno un reddito decisamente più elevato della media degli acquirenti ascrivibili al relativo target
    5. nessuna delle alternative proposte
  7. Il lusso oggi:

    1.  interessa soltanto chi non ha redditi particolarmente elevati
       
    2.  è considerato ancora come un insieme di beni che conferiscono prestigio a chi li possiede
    3. non attrae l'acquirente medio
       
    4. è sempre meno un privilegio di pochi
    5. nessuna delle alternative proposte
  8. Il termine lusso appare inadeguato oggi perché:

    1. connota soltanto una tipologia di beni di costo elevato
    2. le motivazioni dell'acquisto di beni di lusso sono estremamente diverse rispetto al passato
    3. non esistono più beni che si possano considerare "di lusso" per un acquirente medio
    4. ormai anche coloro che hanno redditi molto bassi possiedono beni di costo elevato
    5. nessuna delle alternative proposte
  9. I beni di lusso:

    1. rispetto al passato, sono oggi disponibili su vasta scala
    2. sono ostentati in modo diverso rispetto al passato
    3. sono oggetto di un crescente interesse
    4. identificano beni di consumo cui tutti avrebbero diritto
    5. nessuna delle alternative proposte
  10. Le motivazioni all'acquisto dei beni di lusso:

    1. sono più diversificate di un tempo
    2.  sono più legate all'ostentazione che un tempo
    3.  nascono, oggi, da un desiderio di autoaffermazione
    4.  sono cambiate rispetto al passato
    5. nessuna delle alternative proposte