Attendere prego...

Test Universitari Gratuiti

Odontoiatria
TEST gratuiti
Codice: ODCG9

Cultura Generale

  1. L'8 settembre 1943 fu firmato un armistizio fra:

    1. Tedeschi e italiani
    2. Americani e giapponesi
    3. Italiani e anglo-americani
    4. Tedeschi e anglo-americani
    5. Tedeschi e giapponesi
  2. Una splendida, nuda figura femminile dall’espressione malinconica, in piedi sull’incavo d’una grande conchiglia galleggiante è sospinta dolcemente a riva, nel volteggiare di pallide rose, dai venti emessi da Zefiro e dalla ninfa Clori, mentre da terra le si protende incontro, per avvolgerla in un morbido mantello fiorito, la ninfa Ora. Si tratta di un’opera del penultimo decennio del XV secolo, particolarmente innovativa: tra le prime a rappresentare il tema mitologico con la medesima dignità, anche dimensionale (cm. 172.5 x 278,5) fino allora riservata alle pale a soggetto religioso.

    Ne siamo debitori a... :

    1. Sandro Botticelli
    2. Domenico del Ghirlandaio
    3. Antonello da Messina
    4. Andrea Mantegna
    5. Piero della Francesca
  3. Si identifichi la serie numerica che corrisponde alla reale successione storica degli avvenimenti, relativi alla storia d'Italia, sotto elencati: (1) suffragio universale maschile e femminile, (2) spedizione dei Mille, (3) marcia su Roma, (4) presa d

    1. 3 - 5 - 1 - 6 - 2 - 4
    2. 2 - 4 - 3 - 6 - 1 - 5
    3. 2 - 3 - 4 - 5 - 1 - 6
    4. 4 - 3 - 1 - 6 - 2 - 5
    5. 2 - 4 - 3 - 5 - 1 - 6
  4. "Come che sia, accanto o di fronte agli uomini che stimano Parigi valere bene una messa, sono altri pei quali l'ascoltare o no una messa è cosa che vale infinitamente più di Parigi, perché è affare di coscienza. Guai alla società, o alla storia umana, se uomini che così diversamente sentono le fossero mancati, o le mancassero".
     

    Da chi e in quale occasione è stata pronunciata questa frase?

    1. Da Benedetto Croce quando pronunciò un discorso in Senato contro il Concordato tra Stato e Chiesa cattolica
    2. Da Émile Zola quando prese clamorosamente posizione a proposito del processo e della condanna di Dreyfus
    3. Da Gobetti ai fascisti che lo costrinsero con la violenza a cessare la pubblicazione della sua rivista
    4. Da Charles de Gaulle quando scelse di lasciare la Francia per non scendere a compromesso con i Tedeschi che l'avevano occupata
    5. Da Matteotti in parlamento in occasione delle leggi che limitavano la libertà di parola, e quindi di pensiero e di coscienza
  5. Si identifichino gli abbinamenti CORRETTI dei tre eventi internazionali citati con le corrispondenti annessioni al Regno d'Italia: A. sconfitta dell'Austria ad opera della Prussia alleata con l'Italia (terza guerra d'indipendenza) B. vittoria p

    1. A 3; B 1; C 2
    2. A 1; B 2; C 3
    3. A 2; B 1; C 3
    4. A 3; B 2; C 1
    5. A 2; B 3; C 1
  6. L'affare Dreyfus fu uno scandalo politico che si verificò:

    1. In Francia durante la rivoluzione francese
    2. In Francia alla fine del XIX secolo
    3. In Austria, causando la caduta dell'Impero
    4. In Inghilterra, portando alle dimissioni del Primo Ministro
    5. Nessuna delle risposte date è corretta
  7. Joyce : Dublino = X : Lubecca = Bulgakov : Y Quale delle coppie di parole proposte completa correttamente l'uguaglianza?

    1. X = Goethe Y = Dublino
    2. X = Mosca Y = Tolstoi
    3. X = Th. Mann Y = Mosca
    4. X = Brecht Y = Berlino
    5. X = Amsterdam Y = Puskin
  8. Si identifichi la coppia di località separate, in linea d'aria, dalla maggiore distanza:

    1. Il Cairo?Casablanca
    2. Genova?Barcellona
    3. Palermo?Genova
    4. Sarajevo?Rimini
    5. Budapest?Vienna
  9. Tra le seguenti funzioni, UNA SOLA NON appartiene al Presidente della Repubblica. Quale?

    1. Inviare messaggi alle Camere
    2. Indire le elezioni delle nuove Camere
    3. Comandare le Forze armate
    4. Presiedere il Consiglio Superiore della Magistratura
    5. Presiedere la Corte Costituzionale
  10. Tra i seguenti periodi, UNO SOLO può essere introdotto dalla congiunzione purchè. Quale?

    1. ... si moltiplichi la quantità di beni finali per i loro prezzi, si ottiene il PIL, cioè il valore di tutto ciò che è stato prodotto in un anno all'interno di una nazione.
    2. ... si moltiplica la quantità di beni finali per i loro prezzi, si ottiene il PIL, cioè il valore di tutto ciò che è stato prodotto in un anno all'interno di una nazione.
    3. ...si moltiplicasse la quantità di beni finali per i loro prezzi, si ottiene il PIL, cioè il valore di tutto ciò che è stato prodotto in un anno all'interno di una nazione.
    4. ...si sia moltiplicata la quantità di beni finali per i loro prezzi, si ottiene il PIL, cioè il valore di tutto ciò che è stato prodotto in un anno all'interno di una nazione.
    5. ...si fosse moltiplicata la quantità di beni finali per i loro prezzi, si ottiene il PIL, cioè il valore di tutto ciò che è stato prodotto in un anno all'interno di una nazione.